Articolo 1 – Ammissione ai Laboratori

Sono ammessi a frequentare il Laboratorio coloro che, a giudizio insindacabile del docente del corso, abbiano superato la valutazione in base al materiale inviato e che abbiano presentato, nei termini stabiliti dai criteri di ammissione, la documentazione richiesta ed effettuato il versamento previsto.

 

Articolo 2 – Rinuncia, decadenza e subentro degli idonei

Il candidato ammesso che non abbia presentato i documenti richiesti o effettuato il versamento dovuto entro le scadenze indicate è ritenuto rinunciatario. All’allievo che non inizi o che abbandoni il Laboratorio prima del suo termine non verrà restituita la quota di partecipazione. Qualora all’inizio del Laboratorio si verifichino rinunce o decadenze da parte di uno o più candidati, ad essi potranno subentrare, a insindacabile giudizio del docente, altrettanti candidati risultati idonei. Essi verranno avvertiti via e-mail e dovranno dare conferma di partecipazione entro la data loro comunicata.

 

Articolo 3 – Mancato avvio del Laboratorio

La Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia si riserva la facoltà di non attivare il Laboratorio qualora non si raggiunga un numero minimo di 7 candidati idonei. In tal caso, ai soggetti che abbiano già perfezionato l’iscrizione, sarà restituita la sola quota versata, senza alcun interesse e senza che ciò possa costituire motivo di aspettativa e/o recriminazione alcuna.

 

Articolo 4 – Sede, durata del Laboratorio e orario

L’orario delle lezioni sarà di norma dalle ore 09.00 alle ore 18:00 di tutti i giorni feriali escluso il sabato, con un intervallo tra le ore 13.00 e le ore 14.00. Le lezioni e le attività didattiche potranno essere prorogate, qualora fosse necessario, oltre l’orario indicato. Il Laboratorio si svolgerà, di regola, nella Sede di Roma della Scuola Nazionale di Cinema ma potrà tenersi, secondo le opportunità e le necessità didattiche e organizzative, anche in sedi diverse.  La frequenza al Laboratorio è obbligatoria.

 

Articolo 5 – Comunicazioni obbligatorie degli allievi

Entro l’inizio del Laboratorio, gli allievi dovranno comunicare alla Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia il codice fiscale, il recapito telefonico e l’indirizzo e-mail e successivamente avvisare di ogni eventuale modifica, tenendo presente che resteranno direttamente responsabili di eventuali disguidi causati dalla intempestiva o inesatta conoscenza da parte della Scuola dei dati richiesti.

 

Articolo 6 – Conseguimento dell’attestato di partecipazione

Al termine del Laboratorio, la Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia rilascerà ad ogni allievo un attestato di partecipazione. Sono condizioni vincolanti al rilascio dell’attestato la frequenza, il versamento della quota di partecipazione, il corretto comportamento durante le lezioni.  La Scuola Nazionale di Cinema potrà dare risalto ai nominativi degli allievi che conseguiranno l’attestato tramite i propri canali di comunicazione e potrà decidere di accludere tali nominativi in un apposito albo dei partecipanti. Su preciso consenso dell’allievo, la Scuola Nazionale di Cinema potrà fornire i nominativi dei partecipanti che ottengono l’Attestato a soggetti terzi (case di produzione cinematografiche, centri di produzione televisiva, testate giornalistiche, etc.) per agevolarne l’inserimento nel mercato del lavoro.

 

Articolo 7 – Lavori e materiali generati nel corso della didattica e loro proprietà

La titolarità di tutti i materiali realizzati nel corso del Laboratorio rimarrà di esclusiva proprietà dei partecipanti al Laboratorio stesso. La Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia si riserva la facoltà di utilizzare i materiali prodotti nell’ambito del CSC Lab al fine di promuovere le attività didattiche e culturali che si svolgeranno all’interno della Scuola stessa, indicando i nomi degli allievi-autori e dei Docenti del Laboratorio.

 

Articolo 8 – Utilizzo di apparecchiature e materiali

Le procedure per l’utilizzo dei materiali, dei mezzi tecnici e dei servizi della Fondazione verranno comunicate all’inizio dei corsi e ad esse i docenti e gli allievi dovranno attenersi. Gli allievi che nel corso dell’attività didattica utilizzino apparecchiature, materiali e servizi comuni saranno considerati, congiuntamente ai Docenti, consegnatari e responsabili di quanto loro affidato e quindi saranno chiamati a rispondere di eventuali danni arrecati. Dovrà essere pertanto loro cura segnalare tempestivamente ai docenti ogni eventuale difetto riscontrato e, altresì, qualsiasi circostanza che abbia determinato deterioramenti, deficienze o smarrimento di quanto loro affidato.

 

Articolo 9 – Provvedimenti disciplinari

Potranno essere avviati procedimenti disciplinari nei confronti degli allievi che abbiano assunto comportamenti in qualunque modo pregiudizievoli per il buon andamento del Laboratorio o per la Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia in generale e per la loro immagine. L’allievo destinatario di provvedimento disciplinare potrà essere allontanato dal Laboratorio senza restituzione della quota di partecipazione. L’avvio dei procedimenti disciplinari spetterà ai Docenti Responsabili del Laboratorio e al Direttore della Scuola Nazionale di Cinema. L’allievo sospeso o allontanato dal Laboratorio non avrà diritto all’Attestato di partecipazione.

 

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

clear formSubmit